Il Lungo Addio

Il Lungo Addio | Capitolo II | 27/05/2017 – 26/06/2017

eppure adesso
che non ci sei più,
perché mi sembra che il nostro addio
non sia ancora finito?

Devo ancora salutare tante cose,
ma come posso fare
se non ho finito di salutare
le nostre cose,
i nostri occhi,
i nostri baci
le nostre parole?

Addio al sole di oggi,
addio a questo caffè bruciato,
addio ai miei polmoni,
addio a Manfro e Nino
che dormono sopra.

Un tempo volevo vivere per sempre,
ora non vedo l’ora
che questa poesia finisca,
fa troppo male
continuare una vita a metà
non vedo l’ora che finisca.

Ti dico Addio, ogni volta che mi sveglio
ché ti vedo nei sogni,
dico addio alla mia terra
che abbandono adesso
per nuovi lidi
alla ricerca della mia verità
di me stesso,
me stesso a cui
ho detto addio

Pubblicità

7 pensieri riguardo “Il Lungo Addio | Capitolo II | 27/05/2017 – 26/06/2017

    1. Sono gli arrivederci peggiori.
      Si pensa a cos’altro si poteva dire,
      si pensa al tempo sprecato,
      io se avessi saputo che era l’ultima volta avrei passato tutto il tempo a guardare gli occhi dell’altra. Così li avrei ricordati per sempre, invece adesso sbiadiscono davvero, giorno dopo giorno.

      "Mi piace"

      1. Io non potrò mai dimenticare quegli occhi, nemmeno i pochi baci, non li ho mai dimenticati, conservo ancora un suo regalo e le sue cartoline, conservo ancora, gelosamente in un cassetto della mia mente, anche la sua voce e le sue mani. Non lo ritroverò più ed è straziante.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...