La Strada | Racconto - Poesia · Poesie · Racconti

La Strada | Episodio III | Orizzonti

Il giorno sulla strada
passa troppo in fretta
e la notte
è la notte che non ti aspetti,
è la notte dove ti perdi.

Urano e Saturno s’incontrano
e diventano amanti,
poi solo amici,
poi più niente.
Il tutto accade nell’orizzonte,
e l’orizzonte non è mai stato così vicino.

Miliardi di stelle,
come cocci di vetro per terra,
mi osservano similmente
al paio di occhi
a cui ho dato passaggio.

Quegli occhi sanno
e, come in un sogno,
se loro sanno
allora,
improvvisamente
so anche io.

Sono perso nella notte,
con tutto l’universo a disposizione
e non so da dove cominciare.

Una vita intera
dura quanto una canzone
alla radio,
la canzone
dura un secondo.
Il secondo è un infinito
posizionato fra due infiniti.

L’universo si muove,
l’eternità è in attesa,
corro sulla strada
a ritroso
verso il centro;
corro
ad una velocità
ridicolmente alta.

Nell’orizzonte scorgo il Big Bang,
e l’orizzonte non è mai stato così vicino.

 

Annunci

4 risposte a "La Strada | Episodio III | Orizzonti"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...