Il Lungo Addio

Il Lungo Addio | Preludio

Sono mancato un po’, ho viaggiato in questi giorni e non sono riuscito a connettermi se non per pubblicare una sola poesia. Ma ci sono, ci sono ancora.
Appena tornato ho visto con mia felice sorpresa di aver raggiunto la cifra di 300; di conseguenza voglio fare un nuovo regalo.

Che cos’è “Il Lungo Addio”:
E’ una poesia sperimentale che ho pensato nel momento più cupo della mia vita, circa due mesi fa. E’ e sarà la mia poesia finale, la mia poesia totale, quella più rappresentativa. Ne “Il Lungo Addio” saluto ogni cosa che mi capita, ogni giorno che passa, scrivo un verso ogni giorno, uno solo; di conseguenza il verso del giorno diventa rappresentativo di quel giorno, manifesta la mia personalità le mie emozioni in quel preciso giorno. Intendo farlo per sempre, fin quando sarò in vita, così che la poesia diventi la rappresentazione dello scorrere del mio tempo. Immagino cambi di stile sincronizzati con il cambio di persona, con l’evoluzione del carattere; cambi talmente graduali da non essere nemmeno notati. Immagino di poter salutare chiunque ed ogni cosa, senza dimenticarlo. Ed infine immagino di svegliarmi un giorno, scrivere il verso, magari mettere una virgola, e poi, quel giorno, morire. E la poesia resterà aperta, incompleta per sempre, ma completa di vita. Non credo nei finali, sono bravo a lasciare le cose sempre a metà, e questa poesia sarà il mio ultimo lavoro incompleto.

E’ una poesia estremamente personale, la poesia è me.
Ho cominciato a scriverla il 26 Aprile 2017; per facilitare la cosa divido la poesia in mesi, come fossero capitoli.
Di conseguenza ogni 26 del mese aspettatevi il nuovo capitolo.
Qui metto il Preludio, scritto tutto lo stesso giorno per spiegare cosa intendo fare.
Ecco qua.

Il Lungo Addio

Preludio

Concedimi solo
un ultimo Addio,
che sia lungo però,
che duri quanto me;

Con un verso
ogni giorno,
muovendomi verso
la data di scadenza
di questa sofferenza.

Solo un Addio,
che finisca
quando finirò io,
per sempre incompleto
con una parola lasciata lì
senza punto,

per porre fine
alla malsana pazzia
di porre fine
a ciò che inizia.

Concedimi questo Addio,
che finirà solo quando
la morte mi bacerà,
così che la mia pelle
non sentirà mai
la tua
che mi dice Addio.

Pubblicità

18 pensieri riguardo “Il Lungo Addio | Preludio

  1. Se la scrivi lungo tutto il tuo percorso, sarà bello scrutare le tue diverse sfumature. Anche chi ti conosce, o pensa di conoscerti, comprenderà cose in più del tuo essere. Splendida idea 🙂

    Piace a 2 people

  2. Arrivo tardi e col tempo recupereró. Trovo quest’idea assolutamente tanto ‘romantica’ quanto originale, praticamente fantastica. Io sono molto più logorroica nell’esprimere i miei pensieri e adoro invece quanto tu riesca a rendere dei sentimenti così concreti con così poche parole…

    Piace a 1 persona

  3. Non sei affatto tardi, anzi!
    Ho fermato Il Lungo Addio per un po’, come potrai notare. Ma ho ripreso a lavorarci ed a breve tornerà. Comunque sembra proprio che tutti noi vogliamo ciò che non abbiamo, perché a me piacciono molto i tuoi giri di parole!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...